Luce Pulsata Funziona?

Nelle altre guide abbiamo analizzato nel dettaglio le diverse caratteristiche degli epilatori a luce pulsata prestando particolare attenzione non solo al loro funzionamento, ma anche ai vantaggi e alle controindicazioni di questa tecnologia, e al  suo rapporto con la depilazione laser. In questa guida cercheremo invece di fare un po’ di chiarezza su una questione fondamentale: l‘epilazione con la luce pulsata funziona?

Efficacia Comprovata che Richiede Costanza

La risposta è si, l‘epilazione a luce pulsata funziona, a patto però che sia eseguita correttamente e con costanza. Per essere efficace infatti la depilazione a luce pulsata deve agire sui peli durante la loro fase di crescita (fase anagen) momento in cui sono più ricettivi e ricchi di melanina. La crescita dei peli superflui infatti non è costante, ma ciclica con una fase attiva ed una di riposo. Durante la fase attiva, detta fase Anagen, il follicolo pilifero dà il via alla crescita di un nuovo pelo che sintetizza cheratita e melanina, nella fase successiva la sintesi della melanina cessa e viene poi seguita da un periodo di riposo ed inattività del pelo.

La depilazione a luce pulsata si basa sulla capacità della melanina di assorbire l’energia luminosa e di condurla al bulbo pilifero, proprio per questo motivo la luce pulsata è efficace solo quando copusce i peli durante la fase Anagen, momento in cui il pelo è in piena attività e sta sintetizzando la melanina. Purtroppo però i follicoli piliferi non sono sincronizzati e quindi sono una piccola parte dei peli ( circa il 20-30%) si troverà in quella fase specifica durante il trattamento a luce pulsata. Ne consegue la necessità di ripetere il trattamento di depilazione più volte ad una distanza di circa 2 settimane in modo da poter colpire di volta in volta tutti i peli nella corretta fase di crescita.

La Luce Pulsata non è Efficace su Peli Chiari o Pelle Scura

efficacia luce pulsataSempre per lo stesso motivo la depilazione a luce pulsata non è efficace, o funziona in modo meno importante, sui peli chiari (biondi, rossi o grigi) che, privi o carenti di melanina,  non riescono ad assorbire nel modo corretto l’impulso luminoso emesso dall’epilatore.

Le pelli abbronzate o con un fototipo troppo scuro, invece, hanno il problema contrario: a causa della elevata pigmentazione della pelle il fascio luminoso viene confuso e non riesce a colpire in modo selettivo e mirato solo i peli superflui e l’energia luminosa viene assorbita anche dalla pelle con rischi di ustioni e depigmentazioni. Per questo motivo gli epilatori a luce pulsata sono compatibili solo con alcuni fototipi, solitamente dal I al IV.

Trattamenti di Mantenimento per una Maggior Efficacia

Dopo aver effettuato una serie di sedute principali, la depilazione a luce pulsata dovrebbe aver eliminato la ricrescita di gran parte dei peli superflui con una diminuzione che può arrivare fino all’80%. Tuttavia non solo alcuni peli possono resistere al trattamento, ma alcuni possono anche ricominciare a crescere. E per questo motivo è necessario ripetere di tanto in tanto dei trattamenti di mantenimento per evitare il ripresentarsi dei tanto odiati peli.

La crescita dei peli inoltre, in particolare in alcune aree, è fortemente soggetta agli ormoni che possono riattivare il follicolo pilifero, e proprio per questo motivo in alcune zone è sconsigliato procedere con la depilazione a luce pulsata che, non solo risulterebbe inefficace, ma anche dannosa. E’ il caso ad esempio della barba maschile che non può essere eliminata con questo tipo di trattamento, ma solo con l’assunzione di potenti farmaci inibitori. Gli epilatori a luce pulsata, sia che siano specifici per il viso, che multifunzione, non possino essere utilizzati sul viso maschile, ma solo sul quello delle donne. Per saperne di più vi invitiamo a consultare l’apposita guida “depilazione Uomo”.

La nostra recensione ti è utile? Aiutaci mettendo Like alla nostra pagina!